menu di scelta rapida

clock

torna al menu di scelta rapida

Dieta mediterranea

Pollica è la capitale mondiale della Dieta Mediterranea. Lo testimoniano gli oltre 40 anni passati in quella terra dal suo ideatore, Ancel Keys. Lo afferma l’Unesco, che considera patrimonio dell’umanità l’insieme di pratiche, rappresentazioni, espressioni, conoscenze, abilità, saperi e spazi culturali, con i quali le popolazioni del Mediterraneo hanno creato e ricreato, nel corso dei secoli, una sintesi  tra l’ambiente culturale, l’organizzazione sociale, l’universo mitico e religioso, intorno al mangiare. Lo riconosce il già Ministro dell’Agricoltura Galan, che nel castello dei principi Capano, nel cuore di Pollica, inaugura il Centro studi sulla Dieta Mediterranea, dedicandolo ad Angelo Vassallo.

Dieta Mediterranea

Angelo Vassallo è riuscito a condurre l’Unesco verso la decisione di inserire la Dieta Mediterranea nel patrimonio culturale immateriale del mondo, stabilendone il centro nodale nel paese del Cilento, di cui era sindaco. Quel buon amminstratore che è stato capace di trasformare la cultura del territorio, dal paesaggio al cibo, in ricchezza, per chi sul territorio vive. Il solo programma sulla Dieta Mediterranea vale 200 milioni di euro.

Il libro su Angelo: «Il Sindaco Pescatore»