menu di scelta rapida

clock

torna al menu di scelta rapida

Celso è un antico borgo. L’origine del villaggio sembra collegarsi  alla fuga di alcune famiglie di Pollica che, per sottrarsi alle lotte intestine del loro paese, si rifugiarono in collina. E’ in posizione collinare da cui si gode una splendida vista panoramica direttamente affacciata sul mare.
Celso conserva la sua antica struttura urbanistica, che lo rende luogo particolarmente caratteristico. Agli angoli di molte case sono ancora presenti i torrini difensivi, posti  a guardia di robuste porte carraie.

Panorama di Celso

La chiesa di Celso è intitolata all'Assunta con bellissimi esterni realizzati in pietra.
L’abitato si caratterizza per due imponenti costruzioni, il palazzo Mazziotti, oggi monumento nazionale, che per tre lati chiude la piazzetta del paese e il palazzo degli Amoresano. Le famiglie Mazziotti e Amoresano furono al centro di diverse vicissitudini risorgimentali. La chiesa di Santa Maria di Costantinopoli e l'annesso convento degli agostiniani, in abbandono. Le rovine lasciano scorgere le arcate del chiostro e la cappella in cui restano tracce di affreschi, le tombe gentilizie e i decori di stucchi policromi opera di Pietro Sernicola.

Il libro su Angelo: «Il Sindaco Pescatore»