menu di scelta rapida

clock

torna al menu di scelta rapida

News

mercoledì 18 maggio 2016

“L’ideale è la vita”: Capaci ricorda il sindaco pescatore Angelo Vassallo

“L’ideale è la vita”: Capaci ricorda il sindaco pescatore Angelo Vassallo

Dario Vassallo: “Porteremo tra i giovani e su quelle mura la storia del Sindaco Pescatore e ci ritroveremo intorno ai valori della legalità e della bellezza per continuare a fare Sconzajuoco”

Roma, 18 maggio 2016: In occasione del ventiquattresimo anniversario della strage di Capaci, la Parrocchia di Sant'Erasmo e la Fondazione Angelo Vassallo – sezione di Capaci in collaborazione con il Comitato Addiopizzo promuovono e organizzano l’evento “L’ideale è la vita” che si svolgerà nella serata del 20 maggio presso la casina NO MAFIA, luogo ormai simbolo della rinascita sociale di tutta quella gente che ha detto “No” alla mafia. Proprio sulle mura della casupola dalla quale Giovanni Brusca con un telecomando azionò l’esplosivo che causò la morte del giudice Giovanni Falcone, della moglie Francesca Morvillo e degli agenti di scorta Rocco Dicillo, Vito Schifani e Antonio Montinari, sarà proiettato il film “Il Sindaco Pescatore” che racconta la vita e l’operato di Angelo Vassallo, sindaco di Pollica ucciso con nove colpi di pistola in un agguato di matrice camorristica il 5 settembre 2010 mentre rincasava. Fra gli ospiti ci sarà Dario Vassallo, fratello del Sindaco Pescatore e presidente della Fondazione a lui dedicata che opera in tutta Italia (e non solo) con una sezione rappresentativa anche a Capaci. La proiezione sarà preceduta da un breve estratto dello spettacolo teatrale "Dieci storie proprio così" di Giulia Minoli ed Emanuela Giordano. Lo spettacolo è parte del progetto "Il palcoscenico della legalità" e andrà in scena in versione integrale il 23 e 24 maggio presso il Teatro Biondo di Palermo.

“Ventiquattro anni fa – spiega Dario Vassallo, presidente della Fondazione Vassallo – dalla casina NO MAFIA fu premuto il telecomando che determinò l’arresto di un cambiamento, oggi i nostri amici di Capaci con Addiopizzo Travel accompagnano in quel luogo ogni giorno centinaia giovani e studenti, una sorta di pellegrinaggio laico sulla via della memoria e dell’impegno. Venerdì porteremo tra i giovani e su quelle mura la storia del Sindaco Pescatore e ci ritroveremo intorno ai valori della legalità e della bellezza per continuare a fare Sconzajuoco, ossia rompere il gioco.”

“Siamo felici – raccontano i ragazzi del Comitato Addiopizzo - di poter dare una mano per rendere possibile un'ulteriore occasione di confronto e memoria. La scelta del luogo ci emoziona: quello dedicato ad Angelo Vassallo sarà il primo evento organizzato in serata alla casina NO MAFIA, il luogo in cui venne azionato l'esplosivo oggi è un posto di tutti ed è diventato simbolo di riscatto. Un sentito grazie va all'Amap, responsabile degli spazi, che si è sempre mostrata sensibile per ogni iniziativa lì svolta. Siamo convinti che anche stavolta saremo in tanti.”

Quello di venerdì sera non sarà l’unico impegno della Fondazione Vassallo in terra siciliana. In mattinata il presidente Dario Vassallo incontrerà gli studenti dell'Istituto comprensivo "Biagio Siciliano" di Capaci per raccontare loro l’esempio del Sindaco Pescatore.

“I ragazzi – spiega Antonio Vassallo, fotografo e ex consigliere comunale di Capaci, che ha curato l’organizzazione dell’incontro - sono onorati di avere ospite Dario Vassallo per approfondire la vicenda umana e politica di Angelo Vassallo. Qualcuno diceva che ‘Sarà un esercito di insegnanti a sconfiggere la mafia’. Ne sono fermamente convinto anche io.”

Invia un commento
Il libro su Angelo: «Il Sindaco Pescatore»